FAQ – Dinamico Enterprise

  • Creare una fattura con la cassa di previdenza 24 Aprile 2019
    per poter includere in una fattura soggetta a ritenuta d’acconto  il calcolo della cassa di previdenza associata all’albo professionale di riferimento, dovete creare un articolo con la dicitura %FE%”c …
  • Come elaborare il file per l’esterometro 17 Aprile 2019
    Per poter elaborare l’esterometro deve andare in contabilità -> elaborazioni periodiche -> comunicazione dati fatture, compilare la prima parte con i dati dell’azienda e inserire come data opera …
  • Controllare la notifica di scarto 9 Aprile 2019
    Con l’ultimo aggiornamento di Dinamico è possibile visualizzare la notifica di scarto della relativa fattura, basterà andare nel pannello degli stati delle fatture elettroniche presente nel menu,  doc …
  • Controllare lo stato delle fatture con il server dell’agenzia delle entrate 29 Marzo 2019
    Se riscontrate delle incongruenze fra le fatture inviate e gli stati visualizzati in dinamico dovreste ri-allineare gli id delle fatture, per far ciò deve andare dalla schermata della gestione degli s …
  • Allegare fattura di cortesia alla fattura elettronica 13 Marzo 2019
    Per allegare automaticamente i PDF alle fatture elettroniche con Dinamico Enterprise, ricordatevi che ci sono 4 impostazioni da fare: Nel menu Strumenti/Setup Dinamico Enterprise: Nella scheda Fatt. E …
  • Come aggiornare Dinamico Enterprise 13 Marzo 2019
    Come prima operazione, prima di effettuare un aggiornamento, è sempre consigliato effettuare un backup del database SQL da aggiornare. Una volta fatto questo occorre in primo luogo assicurarsi che tut …
  • Guida per la creazione e l’invio della fattura elettronica 12 Marzo 2019
    Per la creazione di una fattura elettronica deve seguire i seguenti passaggi: creare l’anagrafica a cui associare il codice SDI, completa di P.iva e/o C.Fiscale, località ecc controllare che il codice …
  • Tipo documento per invio fattura elettronica 12 Marzo 2019
    Se si desidera creare un nuovo documento come può essere una fattura o una nota di credito dovete assicurarvi che una volta creato il relativo documento, oltre ai dati obbligatori da inserire, dovete …
  • Inviare una fattura al SDI di un cliente estero 12 Marzo 2019
    per poter inviare una fattura di un cliente al SDI, bisogna assicurarsi che nell’anagrafica del cliente estero ci siano compilati i seguenti campi anche con informazioni fittizie solo per poter illude …
  • Mancata consegna per un cliente privato 27 Febbraio 2019
    Se il cliente in questione è un privato, quindi senza P.iva, verrà visualizzato lo stato mancata consegna questo perché il privato non avendo cassetto fiscale la fattura non potrà mai posizionarsi sul …

-Le spese d’incasso vengono automaticamente inserite nelle fatture quando le seguenti condizioni si verificano contemporaneamente:

Il pagamento è di tipo “Riba”.
Il cliente ha il campo “Spese incasso” compilato (giustamente).
Detto ciò, di default nelle impostazioni aziendali è attivata l’opzione “Accorpa spese incasso”. Con questa opzione attiva, le spese incasso vengono inserite automaticamente una sola volta per ogni gruppo di fatture che condividono le stesse scadenze. Esempio: se faccio una fattura oggi (e la premessa viene soddisfatta), mi trovo automaticamente le spese incasso compilate. Se ne faccio un’altra sempre oggi per lo stesso cliente, nella seconda fattura le spese d’incasso rimangono a 0, perché comunque le due fatture finirebbero nella stessa presentazione.

Se le spese vengono inserite sempre e comunque in ogni fattura, basta disattivare l’opzione “Accorpa spese incasso”.

-I nostri programmi permettono di considerare l’assolvimento virtuale del bollo nella fatturazione elettronica, basta inserire nella calce del documento nella voce “Spese Bolli” l’eventuale importo da addebitare (Altrimenti si può omettere) oltre a questo va inserito il relativo codi IVA per l’esenzione. Le regole del pagamento, soggette a tale bollo e altre informazioni fiscali DEVONO essere fornite dal Vostro commercialista.

-Fatture passive:
Per le fatture datate mese n ma ricevute nel mese n+1 la soluzione ottimale sarebbe registrarle alla data di ricezione facendo rientrare l’iva nel mese precedente, se la ricezione è avvenuta entro il 15 del mese n+1 (così ho agito correttamente adempiendo all’obbligo fiscale ai fini iva di possesso del documento e correttamente anche da un punto di vista civilistico);
altra soluzione registrare tutte le fatture datate nel mese n e ricevute entro il 15 del mese n+1 alla fine del mese n,  annotando la data di ricezione del documento.
Fatture attive:
Una fattura emessa nel mese n deve entrare nella liquidazione del mese n anche se le fatture hanno come stato “non inviate” e/o mancata consegna.

I commenti sono chiusi.