Rettifiche Inventariali

La funzione “Rettifiche inventariali” permette di effettuare operazioni di “rettifica” del magazzino al fine di adeguare il magazzino contabile a quello effettivo.

i

Nella sezione “Riga Inventario”, nella parte inferiore della maschera, vengono caricati manualmente gli articoli inventariati da rettificare.
Sono presenti i campi seguenti:

Magazzino: selezionare tramite il menu a tendina il codice del magazzino in cui si trova l’articolo.

Articolo: indicare il codice dell’articolo inventariato.
I codici articolo possono essere ricercarti premendo il tasto F3 mentre il cursore si trova nel campo. Si accede in questo modo alla maschera “Esplora articoli”.
Inserito il codice, tutti i dati del prodotto (ubicazione, unità di misura, giacenza) vengono compilati in automatico dal gestionale.

Ubicazione: ubicazione fisica (scaffale, reparto, ecc.) in cui l’articolo è situato all’interno del magazzino (l’informazione è memorizzata nell’anagrafica articolo, “Archivi – Articoli – Gestione”, scheda “Dati Articolo”, campo “Ubicazioni”).

Utente: utente che effettua l’inserimento.

Sequenza: ad ogni articolo inserito viene associato in automatico dal sistema un numero di riga progressivo (progressione di ragione 10). Tale numerazione è modificabile e permette di gestire l’ordine di presentazione degli articoli in elenco: è possibile quindi inserire nuove righe all’interno dell’inventario (utilizzando numeri intermedi), spostare le righe presenti o scambiarle tra loro.
Se il numero modificato è già utilizzato compariranno due righe con lo stesso numero, sarà quindi necessario modificare una delle due righe.

Giacenza: giacenza contabile dell’articolo.

Um: campo in cui è visualizzata l’unità di misura con la quale è trattato l’articolo. Questo campo è compilato in automatico dal gestionale (l’unità di misura è specificata in anagrafica articolo).

Quantità: inserire in questo campo la giacenza effettiva dell’articolo, risultante dall’inventario fisico effettuato. Il campo va compilato solo se la quantità rilevata è diversa dalla giacenza contabile. La compilazione è necessaria per poter procedere in seguito alla generazione automatica dei movimenti di rettifica che serviranno per portare la giacenza contabile uguale a quella effettiva.

Data e Ora Inserimento: momento in cui viene effettuato l’inserimento.

Per confermare l’inserimento dell’articolo si preme il tasto  . La riga del prodotto compare all’interno della griglia di riepilogo, al centro della maschera.
Per modificare una riga già inserita si fa doppio click sulla riga desiderata: l’articolo viene richiamato nella sezione “Riga Inventario”, dove si potranno effettuare le correzioni.
Per eliminare una riga in elenco, si seleziona la riga con un click e si preme il tasto “elimina”  . Il programma, prima di procedere, chiede conferma dell’operazione.
Per inserire una nuova riga nell’inventario si preme il tasto “nuovo”  . Il cursore si posizionerà nel campo “Articolo” per l’inserimento del codice articolo desiderato (F3 per la ricerca).

Il pulsante  permette di inserire automaticamente nella tabella tutti gli articoli non inventariati ma che, secondo il gestionale, hanno la giacenza diversa da 0. Gli articoli vengono inseriti con quantità inventariata pari a 0.
NB: perché l’operazione di inserimento sia possibile, è necessario selezionare, all’interno del riquadro “Riga Inventario”, il magazzino di riferimento.

Dopo avere inserito nella maschera gli articoli da rettificare, è possibile utilizzare i filtri a disposizione, nella parte superiore della maschera, per effettuare l’estrazione dei soli dati che interessano.

Filtri di ricerca

Articolo: indicando il codice di un articolo, il programma visualizzerà solo l’articolo specificato (F3 per la ricerca). Se il campo non viene compilato, il gestionale prenderà in considerazione tutti gli articoli inseriti.

Categoria articolo: indicando il codice di una categoria merceologica in questo campo, il programma visualizzerà solo gli articoli di magazzino appartenenti alla categoria specificata (menu a tendina o F3 per la ricerca del codice). Se il campo non viene compilato, il gestionale prenderà in considerazione tutte le categorie merceologiche degli articoli inseriti.

Marca articolo: indicando il codice di una marca nel campo in esame, il programma visualizzerà solo gli articoli appartenenti alla marca specificata (menu a tendina o F3 per la ricerca del codice). Se il campo non viene compilato il gestionale prenderà in considerazione tutte le marche degli articoli inseriti.

Ubicazione: indicare l’ubicazione fisica (scaffale, reparto, ecc.) in cui l’articolo è situato all’interno del magazzino per effettuare una selezione degli articoli per ubicazione (menu a tendina per selezionare rapidamente una voce usata in precedenza).
Il filtro fa riferimento all’informazione memorizzata in anagrafica articolo (“Archivi – Articoli – Gestione”, scheda “Dati Articolo”, riquadro “Dati Anagrafici”, campo “Ubicazioni”).

Magazzino: inserire il codice del magazzino da considerare (menu a tendina per la ricerca del codice magazzino). Il programma propone in automatico il magazzino predefinito (impostato in “Magazzino – Impostazioni – Magazzini”).

Utente: utilizzare questo filtro per visualizzare solo gli articoli inseriti da un determinato utente.

Totale Quantità: campo gestito in automatico dal gestionale; visualizza il totale delle quantità  rettificate, totale ottenuto sommando i valori indicati nel campo “Quantità”, nelle varie righe della tabella.

Dopo aver terminato e controllato le rettifiche manuali, con il tasto “Contabilizza movimenti di rettifica”,  , si accede alla maschera “Genera movimenti inventariali”.

La maschera genera i movimenti di magazzino che permettono di riallineare i saldi calcolati dal programma con quelli fisicamente contati.

Filtri
Magazzino: codice del magazzino da considerare (menu a tendina per la ricerca del codice). Se il campo non viene compilato, il gestionale prenderà in considerazione tutti i magazzini gestiti.
Utente: filtro non obbligatorio. Se non viene specificato l’utente, vengono sommati i dati inseriti da tutti gli utenti.

Tipo Movimento
Si seleziona il tipo di movimento da eseguire. Sono disponibili due opzioni (al passaggio del mouse, il programma fornisce suggerimenti in proposito):
Inventario completo: la prima opzione riporta a 0 le giacenze di magazzino e poi carica gli articoli inventariati. Tale opzione si può usare anche per la chiusura a fine anno, selezionando le causali di magazzino corrette.
Rettifiche inventariali: la seconda opzione effettua solo movimenti di “aggiustamento” per correggere le giacenze. Vengono generati due movimenti di rettifica, una per le differenze in aumento e una per le differenze in diminuzione.

Causali Magazzino
Requisito fondamentale per la generazione dei movimenti di rettifica è la corretta compilazione dei campi “Rettifiche negative” e “Rettifiche positive” che dovranno contenere i codici delle causali di magazzino da utilizzare rispettivamente per i movimenti di “scarico per rettifica da inventario” e “carico per rettifica da inventario”.
Rettifiche negative: indicare in questo campo il codice della causale di magazzino da utilizzare per generare in automatico gli scarichi di rettifica (menu a tendina per la ricerca del codice).
Rettifiche positive: indicare in questo campo il codice della causale di magazzino da utilizzare per generare in automatico i carichi di rettifica (menu a tendina per la ricerca del codice).

Data operazione: il programma presenta in automatico la data corrente che è comunque modificabile.

Con il tasto “genera movimenti di magazzino”,   , il programma crea i movimenti di magazzino per allineare le giacenze del gestionale con le giacenze reali.

Questi movimenti di magazzino sono visibili, modificabili, cancellabili, … da “Gestione Magazzino”, come i normali movimenti di magazzino.

I commenti sono chiusi.