Verifica acquisti/Contabilizza

La maschera “Controllo Acquisti”, richiamata seguendo il percorso “Magazzino – Gestione fatture acquisto – Verifica acquisti/Contabilizza”, consente la verifica, l’aggiornamento importi e la contabilizzazione dei carichi di magazzino.

L’operazione deve essere effettuata avendo la fattura d’acquisto a portata di mano e, oltre ad aggiornare le valorizzazioni effettive dei carichi di magazzino selezionati, permette di:

  • contabilizzare la fattura d’acquisto, senza la necessità di passare per la maschera di gestione dei movimenti contabili (a meno che non si tratti di fatture particolarmente complesse).
  • aggiornare gli importi negli ordini fornitori collegati, nel caso in cui i carichi derivino da rimesse ordini fornitori.
  • aggiornare i costi standard nelle schede degli articoli.

i

La funzione è divisa in diverse aree.

Area Filtri

Nell’area “Filtri” si impostano i campi che verranno applicati come filtro per la ricerca dei movimenti di magazzino da considerare.

Magazzino: inserire il codice del magazzino su cui sono stati effettuati i movimenti da ricercare (menu a tendina per la ricerca del codice magazzino). Il programma propone in automatico il magazzino predefinito (impostato in “Magazzino – Impostazioni – Magazzini”).

Fornitore: inserire il codice fornitore del quale si vuole considerare i carichi di magazzino (tasto F3 per attivare la funzione di ricerca). Il campo è obbligatorio.

Dal … Al: impostare un intervallo temporale da considerare.

N° DDT:  specificare il numero del documento di trasporto da cui derivano i carichi di magazzino da considerare (menu a tendina per la ricerca).

Dopo aver specificato tutti i criteri di ricerca desiderati, si fa click sul pulsante “cerca”  . Tutti i carichi di magazzino trovati, in base ai criteri definiti, vengono visualizzati nella tabella sottostante.

Il tasto  , sulla barra dei comandi, consente di  aprire in “Gestione Magazzino” il movimento di carico che si evidenzia (i movimenti si evidenziano mediante un click sul movimento stesso).

L’utente può, quindi, in questa fase, verificare la correttezza dei carichi presenti a video (che provengono dalla precedente registrazione degli ordini di acquisto o da un movimento manuale) con quelli esposti in fattura; può controllare la congruità dei prezzi riportati a video con quelli presenti in fattura; può aggiungere eventuali costi accessori non previsti in ordine e contabilizzare direttamente la fattura stessa.

Per aggiornare gli importi e la scontistica delle righe in elenco, è sufficiente fare doppio click sulla riga interessata e accedere alla maschera “Modifica Riga di Carico per contabilizzazione”, di seguito riportata.

In questa maschera si potranno variare i campi “Costo Carico” e “Sconti Carico” e specificare il “Codice Iva” e il codice del conto del piano dei conti (campo “PDC Acquisti”) per la contabilizzazione.
NB: il codice IVA viene proposto in automatico dal programma in base al fornitore e/o al codice presente nell’ordine di acquisto mentre il codice PDC viene proposto in automatico se impostato nell’anagrafica articolo (dal menu, “Archivi – Articoli – Gestione”, scheda “Dati Articolo”, riquadro “Dati acquisto”).
Per salvare e chiudere le modifiche apportate si preme il tasto “conferma”  . Per annullare l’operazione si preme il tasto “Annulla”  . Il tasto “Giacenza Articolo”   dà accesso alla maschera di giacenza dell’articolo e il tasto “Interroga scheda”   richiama la maschera “Interroga Schede Articoli” in corrispondenza dell’articolo selezionato.

NB: inserendo un “costo carico” diverso dal “costo standard” (dato presente in anagrafica articolo), alla pressione del tasto “conferma”  si aprirà automaticamente la maschera “Aggiorna costo articolo” e verrà data la possibilità di aggiornare il valore del costo standard nella scheda articolo. Il tasto   aggiornerà l’importo e chiuderà la maschera. Il tasto   permetterà di uscire dalla maschera senza aggiornare l’importo nell’anagrafica articolo.

Area Impostazioni Righe

Tornando alla maschera principale, nell’area “Impostazioni righe” è possibile impostare lo stesso “Codice Iva” e lo stesso codice PDC per tutte le righe dell’elenco selezionate. La selezione avviene spuntando il quadratino posto all’inizio della riga, prima del codice articolo.
Le righe possono essere spuntate con il pulsante “Seleziona tutto”  .
Il tasto esegue l’operazione, evitando di dover compilare i dati per ogni singola riga.

Area Altri Dati

Nell’area “Altri dati” è possibile impostare l’importo, il codice del conto del piano dei conti e il codice IVA relativi alla contabilizzazione delle spese accessorie (spese di trasporto o spese di imballo, ad esempio), eventualmente addebitate dal fornitore.
La maschera permette inoltre di inserire eventuali sconti in calce (impostando importo e codice del conto del piano dei conti).
I codici PDC delle spese e degli sconti vengono memorizzati quando si chiude la maschera e riproposti la volta successiva che si utilizza la funzione.

Nella contabilizzazione vengono considerate solamente le righe selezionate mediante spunta del quadratino accanto al codice articolo.
I tasti  e   permettono in modo rapido, rispettivamente, di contrassegnare tutte i carichi nell’elenco o, al contrario, di escludere tutti i carichi presenti nell’elenco.
La pressione del tasto “Contabilizza Acquisti”   genererà il movimento contabile.

Area Riepilogo Totali

Nella calce della maschera è visibile un riepilogo dei totali: l’ammontare “Imponibile”, “Non Imponibile”, “Esente/escluso”, “Iva” e il “Totale” merce ivato.

I commenti sono chiusi.