Aggiornamento Dinamico Light v. 4.08

Vi informiamo che abbiamo pubblicato l’aggiornamento di Dinamico Light (Vecchia Edizione) alla versione 4.08.

L’aggiornamento riguarda la gestione della SCHEDA TRASPORTO: sono stati aggiunti i campi necessari nelle maschere “Anagrafica Spedizioni” e “Anagrafica Vettori”.

L’aggiornamento richiede la licenza 4.8 di Dinamico Light, è gratuito per tutti gli utenti in regola con il contratto di aggiornamento per l’anno in corso. Oltre ad installare l’aggiornamento sarà necessario aggiungere i nuovi campi (N° Albo Autotrasportatori, Partita Iva, Telefono o E-Mail…) nei modelli personalizzati di DDT e Fatture Accompagnatorie.

Per ulteriori informazioni sulla scheda trasporto potete consultare questo articolo sul nostro portale: Scheda Trasporto

Consigliamo in ogni caso a tutti gli utenti l’upgrade alla nuova piattaforma di Dinamico Light che permette di gestire anche:

  1. Ri.Ba.
  2. Movimenti di Magazzino
  3. Listini Clienti e Fornitori
  4. Prima Nota

“Scheda Trasporto” obbligatoria dal 19 luglio 2009

La nuova release di Dinamico ha tra le novità la più importanti, che rende quasi obbligatorio l’aggiornamento, la gestione della “SCHEDA di TRASPORTO”.

Questo nuovo campo si è reso necessario per soddisfare le richieste derivanti dal decreto del 30/06/2009 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 04/07/2009 (D.lvo 214 del 22/12/2008) e obbligatorio dal 19 luglio per tutti i trasporti affidati in conto terzi.

In pratica è obbligatorio indicare in una apposita “SCHEDA TRASPORTOoppure nel consueto DDT (considerato documento equipollente insieme a lettera di vettura CMR, documenti doganali, documento di cabotaggio…):

  • vettore
  • committente
  • caricatore
  • proprietario della merce
  • luoghi di carico e di scarico

Per ciascun soggetto occorre indicare la ragione sociale, l’indirizzo, i riferimenti telefonici o e-mail, la Partita Iva e, per il vettore, anche il numero di iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori.

E’ quindi sufficiente integrare il DDT con i dati mancanti:

  1. Numero iscrizione Albo Autotrasportatori (del vettore)
  2. Indicazione del proprietario e del caricatore della merce (qualora siano diversi dal committente)
  3. Partita Iva, Telefono o Mail (del destinatario e del vettore)

Questo in base ai chiarimenti della circolare ministeriale Prot. 300/A/8980/09/108/44 del 17/07/2009,

Il documento deve essere emesso a cura del Committente, al quale viene applicata in caso di mancata o completa compilazione, una sanzione fino a 1.800 Euro.

Nel sito della Gazzetta ufficiale è possibile scaricare questo modello di scheda di trasporto.

Qui invece riportiamo per intero il Decreto 30 giugno 2009 (dal sito: http://www.gazzettaufficiale.it)

Per maggiori informazioni:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Il tuo messaggio (optional)